Translate

Lettori fissi

SEGNALAZIONE "Van Helsing-Una questione di famiglia" di Gianmario Mattei

16:35
Hello readers! Oggi vi voglio segnalare un libro che ha subito catturato la mia attenzione "Van Helsing-Una questione di famiglia" un romanzo dalle note horror, riguardante il mondo del paranormale!!


Arriva il 29 novembre 2017, il primo imperdibile capitolo della saga dedicata ai Van Helsing.

Titolo: Van Helsing – Una questione di famiglia
Autore: Gianmario Mattei
Editore: Edizioni 2000diciassette
Genere: Gothic-Horror
Pagine: 240
Prezzo: 16,00 euro
Uscita: 29 novembre 2017


gothic GIF
Sinossi: Amsterdam, 1438. Boudjiewin Van Helsing torna in patria per presenziare al fidanzamento della sorella Sonja con un ricco principe russo. È lì che lo attende il Fato. Appena sbarcato dalla Santa Trinidad, l’incontro con una creatura dalle orrende sembianze e dagli occhi demoniaci annuncia un pericolo mortale ed incombente. È il preludio al banchetto di sangue e morte che muterà per sempre le sorti dei Van Helsing. Menzogna e tradimento cammineranno di pari passo perché nulla è ciòche sembra.  La ragione vacilla. Il terrore avanza e con esso l’inganno e la sete di vendetta dalle cui ceneri nascerà la “questione di famiglia”: l’arduo compito di combattere il soprannaturale. Un compito che da Boudjiewin ricadrà, come solenne maledizione, su tutti coloro che portano e porteranno il suo nome. 




About the author: GianmarioMattei è nato il 31 maggio del 1984 allo “Spedali Civili di Brescia” (Lombardia, Italia). Nel 1991 la famiglia Mattei si trasferisce nel piccolo comune di San Salvatore Telesino (Bn), paese natale del padre, dove Gianmario frequenta le scuole elementari e medie. Nel 1998 inizia la sua avventura scolastica presso il Liceo Scientifico Statale di Telese Terme (Bn), che termina nel 2003 con il conseguimento della licenza liceale. Ha frequentato la facoltà di Chimica Industriale presso l’università “La Sapienza” di Roma.

Vi ho incuriositi? Anche solo un pochino? Fatemi sapere cosa ne pensate!

REVIEW PARTY "NUMB-RICHARD" di Diego Ferra

14:39
Hello readers! Eccoci qui con il capitolo conclusivo della serie "Numb" di Diego Ferra.
Sul blog avevamo già parlato di "Numb-Nicolas" potevamo perderci quest'ultimo capitolo? Certo che no.
Qui vi lascio il link della recensione REVIEW PARTY NUMB-NICOLAS
Il romanzo è uscito il 21 Novembre ed è disponibile in tutte le librerie e in tutti gli store online!
Ma prima andiamo a vedere la scheda!

TITOLO: Numb - Richard
AUTORE: Diego Ferra
NUMERO PAGINE: 261
PREZZO EBOOK:8,99€
PREZZO CARTACEO: 14,37€
LINK ACQUISTO
TRAMA:«È tutta un'attesa questa vita.» È difficile lasciarsi esplorare quando al posto della pelle si ha una spessa corazza. Eppure Caroline e Nicolas, la prima volta che si sono incontrati, non si sono scambiati una sola parola, ma si sono raccontati comunque. La musica ha parlato per loro. Con una visione disincantata del mondo e molte spine dentro di sé, Caroline si sente al sicuro quand'è con Nicolas, perché lui sa proteggerla come nessuno ha mai fatto prima. E Nicolas la ama proprio per questo, per le sue fragilità, la sua semplicità, anche se non ha il coraggio di ammetterlo. Poi un giorno, in un pomeriggio grigio come tanti a Cambridge, a rompere il loro equilibrio arriva Richard. Nicolas e Richard sono uno l'opposto dell'altro. Come il giorno e la notte, il bianco e il nero. Il primo, sfuggente e riservato; il secondo, esuberante e ribelle. Nelle loro vene però scorre lo stesso sangue. E c'è qualcosa in Richard che attrae Caroline inesorabilmente. Qualcosa di profondo che accomuna entrambi. Qualcosa che hanno dentro. Qualche disastro emotivo da riordinare. La voglia di scappare. Ma dalle emozioni è impossibile scappare.


ABOUT THE AUTHOR:Diego Ferra, padre italiano e madre inglese, è bassista dalla nascita e viaggiatore di professione. Dallo schermo di un telefono è nata la sua prima trilogia, Numb, seguitissima su Wattpad -, sulla carta edita da Sperling & Kupfer.











Ci eravamo lasciate con "Numb Nicolas" in cui venivano attenzionati maggiormente i personaggi secondari che abbiamo incontrato in "Numb- Anna", dando libero spazio alle loro emozioni e ai loro sentimenti, senza filtri; facendoci capire cosa li ha spinti a  prendere determinate decisioni.
"Numb- Richard" in realtà, non è un focus su questo personaggio o un seguito della storia, ma piuttosto un prequel, ovvero ciò che accade ai nostri protagonisti prima del fatidico incontro.

Viene abbondantemente trattata la figura di Caroline e finalmente grazie a questo volume riusciamo a capire qualcosa in più di lei.
Un personaggio che o si odia o si ama.
Ciò che turba l'animo di Caroline è il comportamento del padre,  un ubriaco cronico che le rende la vita insopportabile. 
Puntualmente riesce a ferire i suoi sentimenti e per una ragazzina della sua età non è affatto gratificante essere considerata meno di zero.
Caroline cerca di evadere da una realtà opprimente, da un mondo che non le appartiene, rifugiandosi nell'amore, o perlomeno l'amore che lei crede sia vero e sincero.
Un altro fattore da considerare è l'assenza della madre di Caroline, e anche questo contribuisce ad amplificare la sua fragilità.

Caroline è un personaggio emblematico, per il suo amore è disposta a fare di tutto. Ma quanto è giusto tutto questo?
sad black and white GIF by Emma Darvick
L'autore ci invita a riflettere... va bene annullarsi, sacrificarsi per un amore? Un amore che forse non è così concreto?

Sicuramente questo terzo volume servirà ai lettori appassionati delle serie per capire molte sfaccettature e apprezzare meglio alcuni lati dei personaggi che fino a questo momento erano a noi sconosciuti e celati.

Lo stile dell'autore non si smentisce e anche qui è molto fluido; la lettura si rivela piacevole.
Insomma Ferra sa parlare ai cuori dei giovani, sa emozionare, sa cogliere le singole sfumature di ogni personaggio. Riesce ad andare a fondo e a mostrare le singole fragilità.

Una scrittura decisa nella sua semplicità, d'impatto e chiara.

Per chi ha amato la serie non può perdersi quest'ultimo capitolo, che poi è un prequel!!

E voi? Cosa ne pensate? Avete letto la trilogia? Fatemi sapere qui sotto con un commentino!

CHI TI PICCHIA NON TI AMA- RIFLESSIONE GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

19:12

CHI TI PICCHIA NON TI AMA.
Amare non vuol dire impossessarsi di un altro per arricchire se stesso, bensì donarsi ad un altro per arricchirlo.
L’amore non sono gli schiaffi, le minacce, la violenza fisica e psicologica.

Oggi, 25 Novembre, si celebra la giornata contro la violenza sulle donne. Perché questa data?
Proprio in questo giorno di 57 anni fa, le sorelle Mirabal, attiviste del “Movimento 14 giugno”, andavano a trovare i propri mariti in carcere. Lungo il tragitto furono fermate dalla polizia, condotte in una piantagione di canna da zucchero e uccise a bastonate. Poi, i militari di Trujillo rimisero i loro corpi in macchina e tentarono di simulare un incidente. All’opinione pubblica, però, fu subito chiaro che le sorelle Mirabal erano state assassinate 

Soprattutto in Italia, il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne sono le scarpe rosse, lasciate abbandonate su tante piazze del nostro Paese per sensibilizzare l'opinione pubblica. Lanciato dall'artista messicana Elina Chauvet attraverso una sua installazione, nominata appunto Zapatos Rojas, è diventato presto uno dei modi più popolari per denunciare i femminicidi.

Non trovate giustificazioni. Non dite “è solo un ceffone” perché oggi sarà solo una sberla, domani un taglio e dopo domani… forse non ci arriveremo neppure.
Siate coraggiose e forti, proprio come solo una donna sa essere.
Prendete in mano la vostra vita, non permettete all’uomo che vi maltratta di togliervela.
Sblocca il coraggio, non rimare in silenzio.

Sono una donna e credo nell’amore, l’amore quello vero, perché CHI TI PICCHIA NON TI AMA.

BLOGTOUR "PUOI SENTIRE LA NOTTE" di Paolo Costa- Recensione, approfondimento genere LGBT

14:06
Hello readers, eccoci con l'ultima tappa del blogtour di "Puoi sentire la notte?" di Paolo Costa.
Ringrazio in primis la Milena Edizioni, per averci dato la sua disponibilità e fornito tutto il materiale.
Ci tenevo particolarmente a organizzare questo BT; io e Paolo ci siamo conosciuti per caso, nel mio profilo instagram del blog, e scambiando due chiacchiere ho subito percepito la sua simpatia e sensibilità. Dopo aver sclerato per abitare nella stessa regione, abbiamo continuato a scambiarci messaggi circa il nostro sogno di pubblicare un romanzo.
Sono davvero entusiasta del traguardo che è riuscito a raggiungere; spero che non vi siate persi le tappe precedenti!
Bando alle ciance andiamo a vedere la scheda del romanzo.


TITOLO:  Puoi sentire la notte?
AUTORE: Paolo Costa
DATA DI USCITA: 05/10/17
NUMERO PAGINE: 216
PREZZO EBOOK: 3,99
PREZZO CARTACEO: 10,20
CASA EDITRICE: Milena edizioni, collana LGBT


TRAMA:Stefano vive la sua vita giorno per giorno. Schiacciato dalla perdita della sua più cara amica e con la consapevolezza di essere fuori posto, in un mondo che sembra stargli stretto, cerca di sopravvivere senza sentire il peso dei fallimenti che gli gravano sulle spalle. Con attorno una famiglia che sembra non conoscerlo più, tutto ciò che Kevin vorrebbe è restare nascosto nel suo “armadio”, lontano da qualsiasi sguardo. Bloccato in una vita che non vuole, con un lavoro incerto, cerca di superare ogni giornata senza versare l'ultima goccia che potrebbe finire per inondare tutto il suo mondo. Due ragazzi diversi, due realtà opposte, un incontro esplosivo. Affronteranno l'amore, o resteranno nascosti dentro l'armadio?






ABOUT THE AUTHOR:  Paolo nasce a Trapani nel 1997, studia Mediazioni linguistica e culturale. Si occupa anche di traduzioni per conto di autori americani che hanno deciso di auto-pubblicarsi.
"Puoi sentire la notte" è il suo romanzo d'esordio.





Prima di andare meglio a scoprire il romanzo, ci terrei a dedicare uno spazio di approfondimento al genere.




Ma che cos'è la letteratura LGBT?
LGBT è una sigla utilizzata dagli anni '90 per riferirsi a persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender.
Il genere LGBT affronta, appunto, questo tema, degno di interesse ed ha avuto un ruolo fondamentale nella letteratura moderna.
Esistono molte varianti del termine, che deriva dall'acronimo LGB, che aveva iniziato a sostituire il termine gay, per indicare la comunità LGBT dalla fine degli anni '80.




"Puoi sentire la notte?" è il romanzo di esordio di Paolo Costa, una storia sorprendente, che riesce a toccare le giuste note.
I protagonisti sono Kevin e Stefano, due ragazzi apparentemente diversi caratterialmente, ma in realtà non potrebbero essere più simili di così.
Ad aprire la storia è Stefano, che quasi per caso (poi mi verrebbe da dire per destino) si ritrova a chattare in un sito d'incontri.
Dall'altra parte abbiamo Kevin, un ragazzo che vive nella parte alta di Palermo, nella zona delle nuove costruzioni, in una villetta isolata, come del resto il suo animo.
E' una persona tormentata, tant'è che gli sembra fuori posto persino l'aria che respira.

La storia viene narrata secondo il punto di vista dei due protagonisti, anche se quasi a metà del romanzo verrà inserito un terzo e scomodo personaggio, Roberto.
L'altalenarsi dei pensieri di Stefano e Kevin rende viva la storia e ci permette, soprattutto, di comprendere meglio le loro rispettive sensazioni. 

Una storia con un grande intento morale. Consigliata per i giovani, per intraprendere un percorso di crescita e scoperta personale.
Paolo parte da una storia comune, due semplici ragazzi, che come noi studiano, vanno a ballare, escono con gli amici.
Due ragazzi che cercano di capire loro stessi, con le paure e le ansie di una società che è sempre più gretta e opprimente.
E proprio a questo proposito si può parlare di un romanzo che ha uno sfondo di denuncia sociale.
Basta pensare all'aggressività della collettività, dei "ragazzi bulli" con un mente ancora chiusa, che si lasciano andare a comportamenti del tutto scorretti.
Esattamente questo concetto viene sottolineato e enfatizzato in questo libro.

La purezza e la fiducia di due ragazzi che credono in un mondo migliore, ma soprattutto alla forza e al coraggio di dire "basta".

Con una vena poetica l'autore è in grado di rappresentare, delicatamente, questa realtà. 
Descrive, inoltre, in modo tagliente anche le rispettive famiglie, e forse anche più di un personaggio con una mentalità un po' retrograda.

In conclusione...viviamo davvero in una società moderna? Voglio lasciarvi questo spunto di riflessione e spero che riusciate a coglierlo e a commentare qui sotto!
"Puoi sentire la notte?" è un piccolo capolavoro e nel mio piccolo credo che molti ragazzi debbano leggerlo. Stefano e Kevin riusciranno a condurvi, mano mano, in un viaggio alla scoperta di voi stessi!
E voi cosa ne pensate?

Un grosso in bocca al lupo a Paolo, sono sicura che questo sarà il primo di tanti suoi successi!!



REVIEW PARTY "LA RAGAZZA DELLA NEVE" di Pam Jenoff

11:28


Hello readers! Ieri, per Newton Compton editori, usciva "La ragazza della neve" di Pam Jenoff e ovviamente non potevamo non parlarne sul blog!
Ringrazio come sempre la casa editrice e le mie colleghe per la disponibilità!
Devo dire che mi sono espressa abbastanza positivamente su questo romanzo, nonostante non fosse nella mia wishlist, ma l'intreccio è davvero sorprendente!
Ma andiamo insieme a scoprire la scheda del libro!



TITOLO: La ragazza della neve.
AUTORE: Pam Jenoff
CASA EDITRICE: Newton Compton
NUMERO PAGINE: 351
PREZZO EBOOK: 4,99€
PREZZO CARTACEO:8,50€
DATA DI USCITA: 23/11/17
LINK ACQUISTO

TRAMA:  Noa ha sedici anni ed è stata cacciata di casa quando i genitori hanno scoperto che è rimasta incinta dopo una notte passata con un soldato nazista. Rifugiatasi in una struttura per ragazze madri, viene però costretta a rinunciare al figlio appena nato. Sola e senza mezzi trova ospitalità in una piccola stazione ferroviaria, dove lavora come inserviente per guadagnarsi da vivere. Un giorno Noa scopre un carro merci dove sono stipate decine di bambini ebrei destinati a un campo di concentramento e non può fare a meno di ricordare suo figlio. È un attimo che cambierà il corso della sua vita: senza pensare alle conseguenze di quel gesto, prende uno dei neonati e fugge nella notte fredda. Dopo ore di cammino in mezzo ai boschi Noa e il piccolo, stremati, vengono accolti in un circo tedesco, ma potranno rimanere a una condizione: Noa dovrà imparare a volteggiare sul trapezio, sotto la guida della misteriosa Astrid. In alto, sopra la folla, Noa e Astrid dovranno imparare a fidarsi l’una dell’altra, a costo della loro stessa vita.



ABOUT THE AUTHOR:Nata nel Maryland e cresciuta nei dintorni di Philadelphia, ha frequentato la George Washington University a Washington. Dopo un’esperienza al Pentagono, è stata trasferita al Dipartimento di Stato e poi assegnata al Consolato degli USA a Cracovia, in Polonia. Durante questo periodo ha intrecciato strette relazioni con la comunità ebraica polacca e ha approfondito le sue conoscenze sull’Olocausto. È autrice di numerosi libri tra cui The Kommandant’s Girl, bestseller internazionale. Vive vicino a Philadelphia con il marito e tre figli. Per saperne di più www.pamjenoff.com







Un romanzo potente, una storia delicata, quanto forte e crudele.

Protagonista indiscussa de "La ragazza della neve" è Noa, una giovane ragazza olandese costretta a mandare il proprio bimbo in adozione e messa alla gogna dalla propria famiglia.
L'autrice è riuscita a dare risalto alle emozioni e le sensazioni vissute da Noa, la vergogna, il terrore verso un futuro incerto, la fede e la speranza, che sono, chiaramente, due motivi cardini del racconto.
Perché in fondo il più grande desiderio della nostra protagonista è riabbracciare il proprio bambino, a tutti i costi. E proprio questo ha scaturito, nell'animo di Noa, dei sentimenti non esattamente puri, che la portano a rapire un figlio che non è il suo.

Ecco fino a dove arriva la mente umana. 
E' bastato solo un attimo e quel gesto ha sconvolto la vita di quel piccolo, della sua famiglia originaria e di Noa.

"Appena ho smesso di tremare ho cercato il bambino, che dormiva pacificamente nel cesto trasformato in culla di fianco al mio letto. L’ho tirato a me, il suo calore mi rassicurava. I miei occhi si sono adattati alla stanza silenziosa, parzialmente illuminata dal bagliore della luna che filtrava dalle tende trattenute da funi intrecciate. Un fuoco basso bruciava in un angolo." 

Sicuramente il tema predominante del romanzo è l'amore, ma non un amore passionale, travolgente, ma l'amore espresso nella sua più nobile accezione. L'amore pure verso un figlio mai riconosciuto, l'amore verso il prossimo, o l'amico.

Personaggio che ho apprezzato è Astrid; il suo mondo circense sembra andare in collisione con quello di Noa. Possono davvero due persone tanto diverse trovare un punto di incontro?
E proprio quanto meno ce lo aspettiamo ecco che arriva l'ennesimo colpo di scena...
Solo la loro unione potrà diventare la loro forza!!

Lo stile dell'autrice è fluido e curato nei minimi dettagli. La descrizione dei paesaggi è davvero minuziosa e meticolosa, riusciamo a tratteggiarli nitidamente nella nostra mente e a scolpirli indelebilmente. 

In qualche punto la narrazione sembra andare a rilento, ma poi riprendere alla grande con colpi di scena.

Devo ammetterlo... non è un romanzo che avrei inserito nella mia wishlist, come vi dicevo precedentemente, ma mi sono dovuta ricredere. L'intreccio della storia e il suo intento moraleggiante sono pienamente promossi! Il racconto riesce davvero a lasciarti qualcosa e nonostante sia troppo giovane per avere un figlio, sono riuscita a percepire il dolore, la frustrazione e l'angoscia di Noa, nel mandare il proprio bambino in adozione, ma soprattutto l'indifferenza della famiglia, che la ripudia senza mezzi termini.
Parole taglienti e di ghiaccio, che riescono davvero a smuovere il tuo animo.

Storia promossa e di grande valore!
Incredibile, ma la consiglio davvero!

E voi cosa ne pensate? Lasciate un commentino qui sotto

SEGNALAZIONE "LA PRINCIPESSA CHE AVEVA FAME D'AMORE" di Maria Chiara Gritti

13:58

Hello readers! Vi auguro una buona domenica con la segnalazione de "La principessa che aveva fame d'amore" di Maria Chiara Gritti!
Andiamo, insieme, a scoprire di cosa si tratta!!


TRAMA: Belle, buone, brave e obbedienti: quante donne hanno imparato fin
dall'infanzia che questo è l'unico modo per essere amate? Come succede ad Arabella, la protagonista di questa favola: pur essendo capace,intraprendente e piena di talenti, è pronta a sacrificare la sua allegria, la sua curiosità e i suoi stessi bisogni per compiacere i genitori e sentirsi apprezzata. Ma c'è qualcosa che grida dentro di lei, un grumo di insoddisfazione che le lacera lo stomaco e la rende irrequieta e vorace: è la sua fame d'amore. Si convince che solo un uomo potrà placarla e va dritta nella Città degli Incontri. Ma come può una ragazza poco nutrita d'affetto riconoscere il sapore del vero amore? È sin troppo facile accontentarsi di un riempitivo qualunque.
Per fortuna c'è qualcuno pronto a darle una bella svegliata e guidarla a trovare la giusta ricetta. In questa favola, la psicoterapeuta Maria Chiara Gritti affronta con ironia e delicatezza la love addiction, quella strana cecità del cuore che porta a scambiare ogni rospo per un principe, a cui dare tutto in cambio di… niente. Troppe principesse ne soffrono, si aggrappano a rapporti squilibrati nei quali perdono autostima, fiducia e sorriso. Basta, non dobbiamo più accontentarci delle briciole, insegna la favola di Arabella: l'unico modo di nutrire il vero amore è imparare a nutrire noi stesse. E dovrà essere il principe a mostrarsi degno di noi.




ABOUT THE AUTHOR: Maria Chiara Gritti, psicologa e psicoterapeuta a Bergamo, esperta nel trattamento della dipendenza affettiva, da anni conduce gruppi terapeutici sulla love addiction. Ideatrice di un percorso di guarigione innovativo sulla dipendenza amorosa, tiene corsi di formazione rivolti a psicologi per diffondere l'applicazione del suo metodo di intervento. www.psicologobergamo.com www.dipendiamo.blog 







Trovi maggiori informazioni e la copertina sul sito dell'autrice o alla pagina di Sperling:

Vi ha incuriositi questa storia? Io non vedo l'ora di leggerlo e recensirlo sul blog!!
L'avete già comprato? Fatemi sapere qui sotto con un commentino :)

REVIEW TOUR "ARTE, AMORE E ALTRI GUAI" di Alessandra Redaelli

14:30
Hello readers! Ecco la mia tappa per il review tour di "Arte, amore e altri guai" di Alessandra Redaelli. Siete pronte a tuffarvi in un romanzo tutto al femminile?
Edito da Newton compton, al momento è disponibile solo il romanzo versione ebook, ma sono sicura che presto, grazie anche a un'ampia richiesta da parte di noi lettori arriverà il cartaceo.
Venite con me, alla scoperta di questa sorprendente storia!





TITOLO: Arte, amore e altri guai.
AUTORE: Alessandra Redaelli.
DATA DI USCITA:18/08/17
PREZZO EBOOK: €0,99

TRAMA:Martina ha 42 anni, un marito bello e affascinante e due figli gemelli e adolescenti, Ananda e Nirvana. Hippy in gioventù, più tranquilla da mamma, si barcamena fra paste al pesto dell’ultimo secondo, articoli per un magazine, interviste a pittoreschi personaggi del mondo dell’arte, una rubrica per cuori spezzati, vernissage e la routine familiare. Fino a quando Martina inizia a sospettare che il marito abbia una doppia vita…

Fra equivoci, ospiti inattesi e insperati colpi di fortuna, Martina sconvolgerà completamente la sua vita. Accanto a lei, le preziose amiche e una giostra di personaggi originali che daranno colore anche alle giornate più difficili. 





ABOUT THE AUTHOR:è giornalista, critico d’arte e curatore di eventi di arte contemporanea. Nata a Milano,Alessandra

 collabora da diversi anni con i mensili «Arte» e «Antiquariato». Cura mostre in gallerie private e in spazi pubblici in Italia e all’estero. Si è occupata di manifestazioni fieristiche dedicate all’arte ed è stata anche membro della giuria in diversi contest di arte contemporanea. Per la Newton Compton ha pubblicato Keep calm e impara a capire l’arte e I segreti dell'arte moderna e contemporanea.




Alessandra Redaelli torna alla carica con un nuovo romanzo e in veste del tutto nuova. 

La nostra protagonista è Martina. Sposata, con un bel lavoro e una famiglia numerosa.
L'autrice descrive con grande ironia la vita di una donna comune, non un'utopia, una donna idealizzata, ma una di noi! Forte, coraggiosa, sospettosa e passionale.
Martina, dopo una giornata a lavoro torna a casa. Un marito che non collabora, figli che tornano per l'ora di cena, sani e salvi, più o meno... e lei che, esausta, deve pensare a preparare un pasto caldo.
La verità è che ognuna di noi è Martina. Ed è proprio questo il bello del libro! Tutti possiamo identificarci nella sua persona e proprio per questo motivo riusciamo ad immergerci nella storia e a sentirla più vicina al nostro Io.

L'umorismo della Redaelli è sottile e schiacciante e dietro questa apparenza scherzosa, in realtà, si nasconde un intento morale, letto fra le righe.



artist painting GIFSuper apprezzate le inserzioni artistiche, in quanto ormai sapete che sono appassionata di storia dell'arte!



Un mix di personaggi un po' fuori dal comune, tanto sano e pure divertimento e un po' di passione. Questa è la formula segreta dell'autrice.

La goccia che fa traboccare il vaso, però, è la convinzione della protagonista di essere tradita dal marito.
Da qui scaturiscono una serie di situazioni paradossali e comiche.

Un libro leggero, che riesce a tenerti compagnia fino alla fine e a strapparti un sorriso (okay, io ero a terra, stroncata dalle risate).
Un inno alla vita, un racconto geniale!

Come già vi anticipavo abbiamo solo il formato ebook, ma io pretendo il cartaceo nel 2018!
Mi sento di consigliarvi, assolutamente, questa storia.

Il finale aperto ci fa pensare che le avventure di Martina non siano finite qui. La sua spensieratezza, il suo umorismo, torneranno sicuramente ad allietare i nostri pomeriggi.
E perché no... potrebbe essere anche un ottimo regalo di Natale, perché in fondo, ogni tanto, un romanzo che ci faccia ridere fino ad aver male alla mandibola e alle guance ce lo meritiamo!!!




REVIEW PARTY "CARAVAGGIO ENIGMA" di Alex Connor

10:38

Rieccomi readers con un'altra recensione, sempre firmata Newton Compton editori! Essendo oggi giovedì, vi aspettano tantissime nuove uscite! Fossi in voi non ne perderei nemmeno una.
In questo articolo andremo a parlare di "Caravaggio enigma" di Alex Connor, di cui ho avuto il piacere di organizzare il review! Non perdetevi le tappe delle mie dolcissime ragazze (trovate tutto nel banner).
Alex Connor è già conosciuta per aver scritto "Cospirazione Caravaggio" di cui vi lascio il link nel caso in cui vogliate sapere di cosa si tratta/acquistarlo!
N.B. le storie non sono in alcun modo collegate, "Caravaggio enigma" è una storia a sé stante, un focus sulla vita di Merisi; mentre "Cospirazione Caravaggio" oscilla tra il 1608 e il 2014, la vita del pittore e un genocidio alla galleria d'arte di Londra.

Ma adesso andiamo a scoprire tutte le info sul romanzo!


TITOLO: Caraggio Enigma.
AUTORE: Alex Connor
DATA DI USCITA: 16/11/17


PREZZO EBOOK: 4,99€
PREZZO CARTACEO: 10,00€
LINK ACQUISTO
TRAMA:Il giovane Michelangelo Merisi da Caravaggio è cresciuto come un reietto. Cacciato dalla famiglia, ancora adolescente è stato costretto a fuggire da Milano perché accusato di omicidio. Quando arriva a Roma, solo e senza un soldo, scopre presto che l’accecante bellezza della città nasconde anche un aspetto pericoloso e sinistro: sopravvivere nel quartiere degli artisti significa destreggiarsi tra ricchi committenti e spietati criminali. Sotto la protezione del potente cardinale del Monte, Caravaggio inizia la sua turbolenta ascesa, intrecciando una relazione con la musa Fillide, “la più famosa puttana di Roma”. Con la gloria cresce però anche la sua arroganza, e Caravaggio si troverà a un bivio dal quale non potrà più tornare indietro. Di nuovo nella polvere, di nuovo in fuga, con una taglia sulla testa. Tra gli splendori dell’arte e i violenti piaceri della carne, questa è la travolgente, enigmatica storia di un uomo fuori dal comune. 


ABOUT THE AUTHOR: Alex Connor è autrice di molti thriller e romanzi storici, perlopiù ambientati nel mondo dell’arte, tutti bestseller e in cima alle classifiche di vendita. Lei stessa è un’artista e vive a Brighton, nel Sussex. Cospirazione Caravaggio, uscito per la Newton Compton nel 2016, è diventato un bestseller immediato. Con Il dipinto maledetto ha vinto il Premio Roma per la Narrativa Straniera. Caravaggio enigma è il primo romanzo di una nuova trilogia. Per saperne di più: alexconnorthrillers.com






Chi mi segue da più tempo sul blog sa che sono un'appassionata di storia dell'arte e appena ho visto questa freschissima uscita Newton, non ho potuto fare a meno che leggerla!
Caravaggio, sicuramente, è uno dei miei pittori preferiti, enigmatico e discusso per aver scelto a rappresentazione della Vergine una prostituta, annegata nelle acque del fiume Tevere.
Merisi è stato considerato un rivoluzionario, destinato a influenzare le tradizioni del tempo, italiane e non, come quella del realismo francese dell'Ottocento.

Michelangelo, agli inizi del racconto, è un semplice ragazzino, un po' fuori dal comune e al quanto strano. Per un motivo assai incompreso viene accusato dalla madre di aver portato la peste in città e perfino il parroco tenta di dissuadere la donna da questa folle convinzione.

Fatto sta che tutta la famiglia Merisi viene ugualmente colpita dall'epidemia.
Ma quel bambino ha qualcosa di speciale... che lo rende unico nel suo genere.
E di questo se ne accorta Costanza Colonna che lo prenderà in "custodia" spronandolo nella sua attività di pittore.
Ma l'artista, crescendo, non mitiga la sua indole, affascinato da giovani prostitute, protagonisti dei suoi dipinti e delle notte peccaminose, in particolare Fillide "la più grande puttana di Roma".

"O ti odiano o ti ammirano. Ti temono e ti piace, ma non è ciò che desideri realmente. Tu cerchi approvazione, vuoi essere accettato. Ai tuoi occhi, Roma è tua madre. Se ti rifiutasse, rivivresti quello che ha fatto tua mamma"


Arrivato a Milano, Caravaggio, diventa allievo di Peterzano, studioso della scuola di Tiziano, ed è proprio qui che si forma la sua cultura pittorica. 

Ma Milano è la città del peccato e qui verrà coinvolto in una serie di eventi spiacevoli, ma soprattutto passerà un periodo in cui la malattia sembra non dargli tregua.

Lo stile dell'autrice è accattivante, riesce a parlare di storia senza però annoiare il lettore.

E se è vero che in qualche punto la narrazione andava un po' a rilento, ecco qui l'ennessimo colpo di scena, la quiete prima della tempesta.

Una storia consigliatissima per gli amanti dell'arte, per conoscere, anche in chiave un po' romanzata, tutta la biografia dell'autore, non come viene trattato nei libri di testo scolastici, con freddezza e oggettività, con la misera esposizione delle opere.

Entrano in gioco diverse sfumature di una personalità machiavellica, un uomo che nasconde mille segreti e che... finirà in un bel, grosso, guaio. Forse anche più di uno...
classic film GIF
Ho apprezzato moltissimo il fatto che le sue opere siano state citate nel romanzo, per testimoniare la collazione storica di quest'ultime, ma soprattutto tutti i piccanti retroscena.

Promosso anche l'inserimento di due figure, Orazio e Artemisia Gentileschi, noti imitatori caravaggeschi.
E' visibile e chiaro nel testo, l'incitamento di Caravaggio affinché quest'ultima prosegua con la sua grande passione. Artemisia essendo donna, all'epoca, non poteva firmare i propri quadri.

Un tratto che però appare preponderante nella personalità di Caravaggio è la prepotenza. Non perde occasione per cacciarsi in un guaio e nonostante abbia raggiunto l'apice della sua fame, la sua arroganza non si placa.
Questo potrebbe essere considerato un punto a svantaggio.

In conclusione il romanzo, su chiave storica, è promosso! E' stata una lettura piacevole e intrigante, anche se a volte avrei voluto urlare "CARAVAGGIO, SVEGLIAAA!!"
Un buon romanzo storico, aderente al vero. 
Una biografia di Merisi come non l'avete mai vista!












REVIEW PARTY "LA CORTE DEI LEONI" DI JANE JOHNSON

10:28
Hello readers! Oggi è giovedì e come sempre la newton ci porta dei nuovi romanzi da leggere! Ecco una delle tante uscite di oggi... si tratta de "La corte dei leoni" di Jane Johnson, che ho avuto l'occasione di leggere in anteprima, con le altre ragazze.
La nostra cara autrice, però, già è conosciuta sul panorama editoriale... e vi sorprenderete nel conoscere il perché.
Ma prima vediamo insieme la scheda del libro.

TITOLO: La corte dei leoni.

AUTORE: Jane Johnson
DATA DI USCITA: 16/11/2017
PREZZO EBOOK: 4,99
PREZZO CARTACEO: 10,00
LINK DIRETTO PER L'ACQUISTO
TRAMA: Kate Fordham, in fuga dal suo passato, ha trovato riparo sotto falso nome nella bellissima Granada, l’antica e soleggiata città spagnola sulla quale la dominazione araba ha lasciato evidenti tracce. Nel tentativo di ricostruire la sua vita, Kate lavora come cameriera in un bar all’interno dell’Alhambra, l’antica reggia del sultano. Un giorno, passeggiando in quei giardini meravigliosi, fa una scoperta insolita: nascosto in una crepa del muro di cinta c’è un rotolo di carta. È un manoscritto risalente a prima del 1492, l’anno della caduta di Granada, quando la città araba si arrese alla regina Isabella e al re Ferdinando d’Aragona. Sul rotolo proveniente da quell’epoca lontana sono iscritti strani simboli che riportano un messaggio di pericolo e disperazione. Ma è dall’amore che nasce il misterioso frammento, e la potenza di quel sentimento finirà per cambiare per sempre la vita di Kate. 




ABOUT THE AUTHOR:  Jane è una scrittrice e una storica inglese. È l’editor inglese di Dean Koontz e George R.R. Martin e con lo pseudonimo di Jude Fisher ha pubblicato alcuni albi illustrati ufficiali delle trilogie Il signore degli anelli e Lo Hobbit, collaborando alla realizzazione dei film di Peter Jackson. Un viaggio in Marocco le ha cambiato la vita e ha influenzato profondamente la sua scrittura. Per saperne di più: www.janejohnsonbooks.com






Scrivere questa recensione per me è stato alquanto complesso.

Come sottolinea l'autrice nei ringraziamenti,questo romanzo è stato frutto di un suo viaggio, quasi più interiore, in Granada, che le ha appunto cambiato la vita. Beh partendo da questo presupposto ho cercato di decifrare ogni frase, interpretare ogni singola parola, consapevole del fatto che tutta la rama scaturisse, in qualche modo, da ciò che le ha lasciato il Marocco.

Per quanto riguarda la struttura, il testo è suddiviso in due parti. 
La storia di Kate, inglese, che lavora a Granada sotto falso nome (il motivo è semplice, cerca di fuggire da una vita dolorosa e lasciarsi alle spalle un duro passato).
E la storia di Benedict, che come dei flash-back ci tiene compagnia durante tutto il romanzo, aiutandoci a comprendere meglio determinati fatti.
Benedict è un bambino che viene sottratto dalla sua famiglia (queste cose, nel 1475 erano all'ordine del giorno) e portato alla corte di Granada per farne il compagno di giochi di Momo.
Per essere chiari Momo è il principe Abu Abdullah Muhammad, futuro sultano, appartenente alla tribù dei Rossi, Banu Ahamar.
L'amicizia tra i due si sviluppa in maniera totalmente ingenua.
Momo dava perfino del grasso a Benedict, ed era vero. Alla corte mangiava, era insaziabile. Ma solo chi ha sperimentato la fame non la scorda mai.

Ed ecco che viene subito citata "La corte dei leoni" il cuore del complesso di palazzi. Un imponente fontana sorretta da leoni disposti a cerchio, cespugli aromatici e odore di rose e mirti.
Sin da subito emerge l'abilità descrittiva dell'autrice, che con la sola forza delle parole riesce a farti sentire gli odori e i profumi del Marocco.
Benedict si aggira tra le sottili colonne, conscio del fatto che i litigi dei genitori rendono Momo malinconico. Ma nulla può fare un bambino contro la forza del destino.

Ma soprattutto cosa lega la storia di Benedict con quella di Kate?

Kate trova nell'enigmatica Granada un rifugio dalla sua opprimente vita in Inghilterra, il suo legame tossico con James, un antiquario è motivo di disturbo per lei.
Ad accoglierla e guidarla sarà Abdou, maestro ceramista specializzato in zullayi.
Tra i due sembra scattare qualcosa, e tra carezze e confidenze viene fuori il passato di Abdou.
Un evento ha segnato la sua esistenza... anche lui era innamorato. Di una donna irlandese morta a causa di un tumore; il suo nome, letteralmente, significava "Dono di Dio."
Questa disgrazia ha profondamente segnato Abdou, che però non è ancora a conoscenza del motivo reale per cui Kate si sia rifugiata in Marocco.
 Impegnati nella decifrazione dei codici e dei frammenti di un manoscritto che potrebbe contenere un segreto secolare, tra i due scatta qualcosa.

Lo stile dell'autrice è sorprendente e coinvolgente.
All'inizio la storia mi aveva "turbata" non riuscivo a proseguire e per certi versi mi era confusionario il racconto. Poi, man mano, entrando in sintonia con i personaggi è come se fosse, automaticamente, entrata in contatto con il pensiero dell'autrice, che mi ha condotto per mano durante l'arco di tutta la vicenda.
Le ricerche certosine sulla storia marocchina, sulla dinastia del 1400, rendono ancora più giustizia al romanzo e se si vuole imperare qualche pillola di storia orientale, leggere questo romanzo è una buona idea!!
young love garden GIF by A24
Come sempre l'amore è la chiave di tutto. Inserire questo tema nel libro è stato geniale poiché non ha reso pesante la narrazione ed ha accontentato anche le lettrici dal cuore più tenero.
Un velato e contenuto romanticismo segna parecchie pagine del romanzo, accompagnato dalla Speranza. Ed è proprio questa la morale della storia, la Fiducia, il Bene, che prepotentemente cercano di farsi spazio. 

Uno stile sublime e catturante, un'opera di spessore.
Una storia toccante, emotiva, che riesce a lasciarti delle emozioni.
Malinconia, sentimento, passione, dolore.
Perché è proprio questa la Corte dei Leoni, Granada, il Marocco.


BLOG TOUR "AD OGNI COSTO" di Emiliano Reali #INTERVISTA

11:28
Hello readers! Eccomi con la tappa per il blogtour dell'ultimo romanzo di Emiliano Reali "Ad ogni costo". Ospiterò sul blog l'intervista, devo dire che è stato piacevole scambiare quattro chiacchiere con l'autore.
Ma prima vi lascio la trama del romanzo per poter afferrare meglio alcuni passaggi dell'intervista e ovviamente qualche info in più su Emiliano!


TRAMA:“Ad Ogni Costo” completa la trilogia di Bambi edita Meridiano Zero. Bambi è l’incarnazione di tante cose: il coraggio, la volontà di cambiare e di trasformarsi per migliorare. In questo caso il cambiamento coincide con il ritrovamento di sé e della propria essenza, ed è proprio per questo che Bambi diventa il simbolo dell’Amore con la A maiuscola. Ma non quello delle principesse, perché per Bambi non inizia e non finisce nessuna favola, anzi: lei non aspetta altro che immergersi nella realtà a testa alta, portandosi dietro e addosso tutti i segni della battaglia, di una guerra che ha vinto senza giungere a compromessi. Non è forse quella per se stessi la più alta forma d’Amore, quella da cui possono sgorgare tutte le altre sfaccettature possibili del sentimento più nobile e che Emiliano Reali indaga, analizza, illumina fino ad arrivare al midollo della coscienza umana.


ABOUT THE AUTHOR – Emiliano Reali, romano, scrittore e sceneggiatore. Ha scritto numerosi libri per bambini e fantasy, con regista Maurizio Rigatti la sceneggiature del corto “Santallegria” con Serena Grandi. Nel 2012 pubblica, con il patrocinio di Roma Capitale, i racconti “Sul ciglio del dirupo”, raccolta poi pubblicata in America, presentata alla New York University e all’Ambasciata italiana di Washington. Con Meridiano Zero ha pubblicato la trilogia di Bambi che comprende, oltre “Ad ogni costo”, anche i romanzi “Se Bambi fosse trans?” e “Maschio o femmina?”.



INTERVISTA.


1. Qual'è la tua fonte di ispirazione? Cosa ti ha spinto a mettere su carta i tuoi pensieri?
Traggo costantemente ispirazione dal sentimento, dal fluire delle sensazioni che vengono generate dalla vita. Vita in me e fuori di me. 


2. A quale personaggio del tuo ultimo romanzo ti senti più vicino e perché?
Non riesco a rispondere a questa domanda, negli anni ho imparato ad amare ognuno di loro, coi suoi difetti, le sue stranezze, le sue fragilità o i suoi punti di forza. A un padre non si può chiedere quale dei suoi figli preferisca!!!


3. Bambi è la protagonista della tua storia, se potessi darle un consiglio, in generale, cosa le diresti?
Le direi di continuare così, al netto di errori, manipolazioni, incertezze, non ha fatto altro in questi anni che seguire il suo cuore e i suoi bisogni. Sempre in buona fede, anche quando faceva del male ad altre persone, non c'era malizia in lei, agiva d'istinto alla ricerca dell'ossigeno che le mancava. Come potrei condannarla per aver tentato di sopravvivere?


4. Due aggettivi, un difetto e un pregio di Bambi.
Bambi è un essere coraggioso e fragile al tempo stesso, e il suo coraggio risiede proprio nel guardare in faccia le proprie debolezze.


5. Tre valide ragioni per cui dovremmo leggere "Ad ogni costo".
La prima: se avete letto Se Bambi fosse trans? e Maschio o Femmina? non potete perdervi l'opera che completa la trilogia.
La seconda: andare alla scoperta di un mondo per lo più sommerso e viziato da stereotipi potrà regalarvi delle rivelazioni inattese
La terza: siamo fatti d'amore e in questo libro ce n'è molto!


6. Ti definisci più uno scrittore o un lettore?
Di sicuro più scrittore, e vengo spesso sgridato da persone a me care, del settore, proprio perchè non mi ritaglio mai sufficiente tempo per leggere! Ma ci sto lavorando...


7. In quale personaggio dei classici italiani di rispecchi maggiormente e perché?
Non mi sono mai imbattuto in un personaggio strampalato come me!!!


8. Quali emozioni vorresti che lasciasse la tua storia ai tuoi lettori?
Mi piacerebbe trasudasse la voglia di ribellarsi e di non accettare ciò che fa star male.


9. Durante la stesura del tuoi libri hai mai pensato di gettare la spugna?
Mai! La fase della stesura è un momento bello. Difficile e complesso è quando devi oggettivizzare il frutto del tuo lavoro, sottoporti al giudizio e cercare un editore che creda nel progetto, quelli sono i momenti più difficili da gestire emotivamente.


10. Cosa rappresenta per te il mondo della scrittura? Raccontaci un po' di Emiliano.
Scrivere è libertà, mentre lo faccio mi sento bello, a posto con me stesso, ho la sensazione di rifugiarmi dove vorrei essere. Il mondo della scrittura è un universo dove posso essere protagonista di più vite, immergermi in realtà altre che ho il privilegio di sperimentare. Lì trovo amici, nemici, gioie e dolori, con tutto questo, altrimenti, se non scrivessi, non entrerei mai in contatto. 

L'intervista termina qui. Vi ha incuriosito la sua storia? Che idea vi siete fatti di questa trilogia?
Sono assolutamente curiosa di saperlo!!