Translate

Lettori fissi

REVIEW PARTY "UNA RAGAZZA INGLESE" di Beatrice Mariani


Hello readers! Oggi per Sperling&Kupfer esce UNA RAGAZZA INGLESE di Beatrice Mariani. Potevamo perderci questa nuova frizzante uscita? Certo che no!
Quindi ecco la nostra recensione per il review party e grazie come sempre alla casa editrice per aver fornito il materiale e per la disponibilità.

TITOLO: Una ragazza inglese
AUTORE: Beatrice Mariani
CASA EDITRICE: Sperling&Kupfer
DATA DI USCITA: 27/03/2018
PREZZO EBOOK: 9,99€
PREZZO CARTACEO: 14,36€
LINK DIRETTO ALL'ACQUISTO

SINOSSI: È un tardo pomeriggio di giugno quando Jane raggiunge il cancello della villa dove passerà l'estate. Per lei, diplomata a pieni voti in Inghilterra, lavorare come ragazza alla pari per una ricca famiglia romana è un modo per mettere da parte qualche soldo, ma soprattutto il primo passo verso un futuro che intende scegliere da sola. Gli zii, unici parenti rimasti, la vorrebbero indirizzare a studi di economia, un percorso sensato che garantisce un solido avvenire. Ma lei non può dimenticare che i suoi genitori hanno seguito la loro passione a costo della vita, e la passione di Jane è il disegno, non i numeri. A nemmeno vent'anni, ha imparato a dar retta più al cuore che alla ragione. Il cuore, fin dal loro primo rocambolesco incontro, la spinge verso il suo datore di lavoro, Edoardo Rocca, un uomo d'affari dal fascino misterioso, zio del bambino di cui lei si deve occupare. È bello, sicuro di sé, sfuggente. Jane ne è intimorita, ma al tempo stesso attratta. Lui appartiene a un altro mondo, lo sa bene, eppure sente un'affinità che nessuna logica può spiegare. Basta una notte insonne perché si accenda una passione che sfida il buonsenso e la convenienza, non solo per la differenza di età, ma anche perché c'è qualcosa che Edoardo nasconde, segreti ed errori che stanno per travolgerlo. E, quando questo accadrà, per Jane sarà troppo tardi per mettersi in salvo.


Dopo giorni e giorni di fatidico BLOCCO DEL LETTORE CAUSA SCUOLA, credo proprio di essermi ripresa e alla grande!
Avevo adocchiato da un po' questa uscita, la trama mi aveva in qualche modo "rapita" e volevo confermare le mie ottime impressioni sul romanzo di esordio di Beatrice Mariani.


Si, è un romance.

No, non è la classica favoletta d'amore.

Che ormai il romance sia un genere a cui io mi approccio piuttosto spesso questo è risaputo, come è anche un dato di fatto che odio i cliché. Mi innervosisco, durante la lettura, quando so che la trama si svilupperà banalmente e prenderà quella piega lì (tanto per intenderci capisci già leggendo le prime pagine, cosa accadrà nelle trenta successive). 

Questo non è successo con "una ragazza inglese".
Non c'è stato nemmeno (o quasi) un passaggio prevedibile.
Beh, che Jane si innamori di Edoardo Rocca era piuttosto prevedibile, ma in fondo è quello che si evince sin dalla sinossi.

Jane è una ragazza di vent'anni, inglese. Approda a Roma e inizia a lavorare come baby-sitter in una villa del posto.
Sicuramente è una ragazza "spaesata", forse ancora un po' ingenua e soprattutto una frana in amore.
Nonostante queste prime caratteristiche che sembrano etichettarla come "la ragazza cliché dei romance" in realtà lei è molto più di questo. Sa essere tenace e determinata e a volte anche un po' testarda. 
All'inizio del suo soggiorno romano non sembra ambientarsi molto bene. Stabilisce, sì, con Nick, il bambino in affido, un ottimo legame e mantiene comunque un rapporto colloquiale con i suoi datori di lavoro, ma per essere una ragazza ventenne sembra starsene un po' sulle sue. Non esce frequentemente la sera e non ha nemmeno una comitiva.

L'incontro, o meglio dire scontro , con Edoardo è piuttosto singolare.
Come nelle migliori storie, i due, hanno uno scontro ravvicinato. Lui non rivela la sua identità, ovviamente. Lei lo rincontrerà poco dopo, in una veste del tutto nuova (e perché no anche scomoda).
Ed è proprio questo quello che accade.
L'uomo misterioso con cui ha tamponato è Edoardo Rocca, proprietario della villa in cui lavora.

Edoardo è un uomo affascinante, descritto anche nel libro come bello e dannato. Appunto, come vi dicevo, è un uomo. E la differenza d'età con Jane si farà sentire, eccome.
Ma com'è che si dice? L'AMORE NON HA ETA'.

Poco importa se sia già laureato, in carriera e divorziato, Edoardo è in grado di suscitare nella giovane protagonista forti emozioni, che non sono in grado di darle nemmeno i suoi coetanei.

Perché si, Jane prima o poi si deciderà ad uscire, grazie all'aiuto della sua nuova amica, Ivana, studentessa di psicologia, dal carattere molto forte e predominante.
Ivana è un personaggio che ho apprezzato particolarmente. All'inizio non mi aveva dato una buona impressione, la sua gentilezza immediata e spontanea nei confronti di Jane, mi sembrava a tratti quasi falsa. Avevo la netta sensazione che la stesse usando solo per avere la compagnia di una ragazza alle feste universitarie. Invece i miei pronostici non si sono avverati. Con il suo accento puramente romano e la sua simpatia frizzante, Ivana è riuscita a convincermi. Sicuramente più estroversa e intraprendente di Jane, si rivela essere un ottima consigliera in ambito amoroso. E' la prima a definire Edoardo come il bello e dannato e a invogliare l'amica a volgere la propria attenzione verso ragazzi di un'età inferiore a quella di Rocca.

Jane, che è ancora inesperta in amore, sembra farsi abbindolare dal gioco seduttore del bell'Edoardo. Ma niente è come sembra. Dietro l'apparenza cinica e scontrosa di Rocca, si nasconde un cuore tenero e ferito.

Sembra essere tutto così ingiusto e immorale, ma la passione che domina i due protagonisti è talmente forte da superare ogni pregiudizio sociale.


Ma nulla è così semplice... Edoardo nasconde un segreto.... o forse più di uno. 
Purtroppo, per motivi d spoiler, non posso anticiparvi nulla.

Sicuramente lo stile dell'autrice è fluido e coinvolgente. 
Sapienti le descrizioni dei paesaggi e dei movimenti corporei dei protagonisti.
Beatrice Mariani esordisce nel grande panorama editoriale con una storia d'amore potente nella sua semplicità (l'amore di Jane per Edoardo è un sentimento puro), ma ricca di intrighi e misteri.

I colpi di scena non mancheranno e verso i tre quarti della storia rimarrete scioccati.
Un libro promosso a pieni voti; lascia una sensazione di freschezza, nonostante la complessità della trama, soprattutto sul finale.
Beatrice riesce a comunicare sentimenti forti con grande disinvoltura lessicale!

Insomma, storia approvata. E voi? Cosa ne pensate?