Translate

Lettori fissi

RECENSIONE "STELLE IN SILENZIO" di AnnaPaola Prestia

Hello readers! Oggi vi voglio parlare del romanzo di esordio di AnnaPaola Prestia "Stelle in silenzio" una storia a tratti drammatica, con una grande morale!
Ringrazio l'autrice per avermi dato la possibilità di leggere la sua storia, che mi ha particolarmente colpita e commossa.
Premetto che nella descrizione della vicenda sarò piuttosto vaga, in quanto non amo, come sapete, fare spoiler. E dato che questo romanzo è ricco di colpi di scena, non voglio togliere a un possibile lettore il gusto di scoprirli.

Andiamo a vedere insieme la scheda del libro!

TITOLO:  Stelle in silenzio
AUTORE: AnnaPaola Prestia
CASA EDITRICE: Europa Edizioni
NUMERO PAGINE: 248
PREZZO CARTACEO: 13.52€
LINK DIRETTO PER L'ACQUISTO

TRAMA: Un ultimo viaggio. Insieme. Una madre che sta morendo lentamente per un male che la divora ed una figlia che si inietta la vita nelle vene per difendersi dalla realtà che l'ha uccisa tanti anni prima. Un ultimo viaggio. Insieme. Millecinquecento chilometri da percorrere in tre giorni. È l'ultimo desiderio di una madre che sa dove vuole andare e perché, mentre la giovane Kara non fa altro che onorare a malincuore una promessa. È un viaggio che cambia tutto, un viaggio alla ricerca di una verità rimasta nascosta per tanti anni, come un segreto pericoloso che ha bisogno di troppa forza per poter essere rivelato. O ascoltato. Cosa si cela tra le pieghe della vita di quella donna? Perché quella ragazza si
comporta in modo così superficiale, se nel suo cuore è nascosta una purezza di cui lei stessa non sa niente? Il viaggio della rivelazione. L'ultimo desiderio. Quello di una madre che ha amato sua figlia senza riserve, ma senza riuscire a spiegarlo né a dimostrarlo. Perché dietro quegli occhi c'è ancora un altro amore che strazia il cuore, da cui proviene un odore di morte.


ABOUT THE AUTHOR: AnnaPaola è nata a Gorizia il 6 novembre del 1979. Siculo-Istriana di origine e Monfalconese di adozione, lavora dividendosi tra la sede della cooperativa per cui collabora a Pordenone e Trieste, città in cui gestisce il proprio studio psicologico. Ama scrivere. Dal primo racconto iniziato all’età di cinque anni ai romanzi a puntate e alle novelle pubblicati su riviste a tiratura nazionale, passando per oltre venti pubblicazioni in lingua inglese su altrettante riviste scientifiche specializzate in neurologia e psicologia fino al suo primo romanzo edito “Caro agli dei… ” la strada è ancora tutta in salita ma piena di promesse. Oltre a diverse fan-fiction pubblicate su vari siti internet, ha partecipato alla prima edizione del premio letterario “Star Trek” organizzato dallo STIC – Star Trek Italian Club, ottenendo il massimo riconoscimento. Con suo fratello Andrea ha fondato la U.S.S. Julia, un fan club dedicato a Star Trek e alla fantascienza. Con suo marito Michele e il suo migliore amico Stefano, ha aperto una gelateria a Gradisca d’Isonzo, interamente dedicata alla fantascienza e al fantasy, nella quale tenere vive le tradizioni gastronomiche della Sicilia sposandole amabilmente con quelle del Nord Est d’Italia





Una storia profonda, di due anime fragili e deluse dalla vita.
Kara e Maria.

Maria è quasi arrivata al capolinea, sa che sta per lasciare questo mondo, ma prima di farlo è necessario che sua figlia, Kara, conosca tutta la verità. La verità della sua vita.
E per farlo le due donne intraprenderanno un viaggio di tre giorni. La meta di mamma Maria è piuttosto emblematica e solo raggiungendola si può arrivare alla risoluzione di tutti i loro problemi. Forse.

Maria è una donna che ha vissuto una vita travagliata, ha perso una bambina e ha ricevuto tante batoste sul campo "Amore". Neanche la sua infanzia è stata rosea. La morte della madre, la vita in collegio, hanno segnato profondamente questa donna, sin dalla tenera età. Conflitti mai risolti, trascinati negli anni.
Una donna indecisa, a tratti inconsapevole. O forse questa è solo una maschera...
Ma giunta a un determinato punto della sua vita, è decisa a svelare tante verità alla sua Kara.

Kara, dall'altra parte, non ha un gran rapporto con Maria, anzi è piuttosto distaccata. Questo, ovviamente, ha portato a mutare i suoi atteggiamenti nei confronti del prossimo e del mondo interno.
Kara ha perso la fiducia, in primis in sé stessa, e poi verso gli altri.
Un castello di bugie, un fragile castello di vetro, costruito con i mattoni della menzogna. E' questa la vita di Kara.

lady bird crying GIF by A24Ma forse l'epilogo di questo viaggio potrebbe non essere così gioioso.

Una folle corsa alla ricerca della verità!


"Negli anni sei giunta a detestare tutto ciò che avrebbe potuto avvicinarci."

Un rapporto complicato tra le due, fatto di rancori, di realtà nascoste.
Ma non è mai troppo tardi per ricominciare...

Una storia potente, drammatica e romantica, un ossimoro!
Lo stile è diretto e tagliente. Tutte le emozioni provate dalle protagoniste riusciamo quasi a sentirle sulla nostra pelle.

L'autrice è stata davvero brava nell'intrecciare vicende, tra passato e presente e trovando un senso logico e valido a tutti questi collegamenti che non risultano "campati per aria".

Un esordio davvero sorprendente, una storia che riesce a colpirti nel profondo. AnnaPaola ha avuto la grande abilità di saper comunicare i sentimenti dei personaggi in maniera del tutto genuina.

Consiglio questa storia per chi ha voglia di leggere un romanzo contemporaneo, con una trama forte e commovente, incentrata sui legami famigliari.

Mi complimento con l'autrice per il suo lavoro! E voi, cosa ne pensate? Lasciate qui sotto un commentino.
Alla prossima!