Lettori fissi

Translate

Cerca nel blog

Dove compri i tuoi libri?

sabato 17 giugno 2017

RECENSIONE "OGNI MATTINA ALL'ALBA, OGNI SERA AL TRAMONTO" - DILETTA GIAQUINTO.

Readers oggi vi porto la recensione di "Ogni mattina all'alba, ogni sera al tramonto" di Diletta
Giaquinto.
Mesi fa abbiamo collaborato per organizzare un giveaway per il suo romanzo e devo dire che è andata benissimo!  Quindi oggi  parliamo del suo libro, ma prima andiamo a vedere la trama:

Esistono giorni nella vita che rimarranno per sempre. Giorni felici e giorni tristi si ricordano per ciò che è accaduto. Giorni che, nel bene e nel male, lasciano indelebili il loro passaggio con profonde emozioni. Ed esistono ricordi racchiusi in un solo giorno. E quel giorno lo si vivrà per sempre. In eterno. Perché in quel giorno l'alba giunse, e nello stesso giorno il tramonto ne stroncò l'arrivo. Solo pagine logorate dal tempo, ma che custodiscono numerosi ricordi. Sono parole di diario. Vita vissuta da una bambina: Rosa. Rosa scrive tutto, finché le parole del diario inspiegabilmente si interrompono, a ridosso di un giorno tanto atteso. Dov'è ora Rosa? Perché nulla ha più scritto?


Partiamo col dire che "mai titolo fù più azzaccato" questo poi lo scoprirete alla fine del romanzo, Rosa è la protagonista del romanzo, una dolce e bella bambina che però riesce a guardare il mondo con gli occhi di una "piccola adulta". La sua è un'infanzia un po' travagliata, non di certo come quella degli altri ragazzini. La storia è redatta sotto forma di diario, quindi da qui emerge un carattere fondamentale della protagonista, ovvero la sua passione per la scrittura.
Uno dei miei passi preferiti è il seguente, che senz'altro vi farà emozionare:
"Il dolore fisico non è uguale al dolore del cuore. le cicatrici fiische rimangono, ma solo se le guardiamo noi ricordiamo. E il più delle volte noi le guardiamo per caso, o forse diamo uno sguardo e basta. Le cicatrici del cuore, invece, non si vedono. Siam noi che decisiamo di vederle. E il più delle volte ci facciamo male da soli."
Questo è il pensiero di Rosa riguardo la morte del fratello, ma non sarà solo questo a turbare la sua esistenza. Una serie di situazioni a catena (che non posso/voglio spoilerare) s'imbatteranno nella vita della protagonista, cambiandola drasticamente. Nel racconto sono inoltre inserite anche le vicissitudini di altri personaggi secondari che rendono l'idea di quanta carenza d'amore ci sia al mondo e di come riusciamo ad accorgerci solo troppo tardi dell'importanza dei nostri cari.
Ho adorato la sensibilità di Rosa, la sua dolcezza, Mi sono commossa nel leggere i suoi pensieri e nell'evincere che l'unico desiderio che aveva era quello di essere circondata da persone che la amassero.
"Le piante hanno biosgno del sole: senza di esso non possono vivere, e la piantina aveva bisogno del suo sole. Il sole esiste per tutti. Anche per una piccola, fragile e sola piantina."
 Il sole esiste per tutti, ma esisterà anche per Rosa? Perchè le pagine del suo diario si fermeranno alla notte prima del matrimonio della sorella con Donato? Per scoprirlo dovete leggere assolutamente il romanzo, scorrevole e piacevole, sicuramente da divorare in un unico giorno!
Lo trovate su ibs.it in formato cartaceo a 13,60€ e in formato epub a 2,99€
BUONA LETTURA!

0 commenti:

Posta un commento