Lettori fissi

Translate

Cerca nel blog

Dove compri i tuoi libri?

martedì 30 agosto 2016

RECENSIONE "IN SILENZIO NEL TUO CUORE" di Alice Ranucci


Ciao a tutti!
Oggi volevo fare quattro chiacchiere con voi riguardo il romanzo “In silenzio nel tuo cuore”.
L’ho acquistato nel Settembre del 2015. Per me questo libro ha un valore importante. Aveva subito una perdita grave giorni prima, così nel tentativo di farmi distrarre, mi portarono in un libreria. Volevo comprare un libro che in qualche modo avesse un significato che si ricollegasse a ciò che provavo in quel periodo della mia vita.
Così tra cataste di romanzi rosa, gialli, horror, ho scovato questo.
Premetto che l’autrice, Alice Ranucci, all’età di 17 anni ha pubblicato questa storia.
La protagonista è Claudia, una sedicenne romana, che tenta di far parte, a tutti i costi, del gruppo dei “vincenti”.
Pur omettendo se stessa, la sua personalità, è disposta a far di tutto per rientrare nella cerchia di coloro che contano.
Il destino vuole che si invaghisca di Rodrigo, il più temuto della scuola, irraggiungibile.
Ma un evento, che non voglio spoilerarvi, stravolgerà la sua vita, ogni certezza verrà frantumata, e sarà costretta a guardare in faccia la realtà.
Claudia è una ragazza come tante, come noi. Si troverà a crescere in fretta e a fare i conti con il suo destino, ma soprattutto ci insegna che ognuno di noi è artefice del proprio percorso di vita. Se vogliamo una seconda possibilità ci verrà data.
Posso dire che la protagonista affronta un vero e proprio viaggio interiore alla scoperta di se stessa. Lei ha commesso diversi errori, ma l’audacia e la forza che la contraddistinguono la aiutano a rimediare.
A fine romanzo troverete una nuova Claudia, più matura e cosciente, che sarà costretta a guardare avanti.
Non mancheranno i colpi di scena.
È un romanzo che vale la pena di essere letto, soprattutto per i valori che l’autrice intende trasmettere presentando una storia comune, di una semplice ragazza liceale.
Abbastanza scorrevole e avvincente. Ve lo consiglio.
E per voi quali sono i vostri “libri del cuore” che vi hanno lasciato anche un piccolo insegnamento?
A presto.


0 commenti:

Posta un commento