lunedì 29 agosto 2016

Ciao a tutti!
In occasione dell’uscita del film “Io prima di te” al cinema, programmata per l’1 Settembre, vorrei comunicarvi le mie emozioni e le mie impressioni riguardanti la lettura dell’omologo libro che ho intrapreso all’inizio dell’estate.
La trama, già un po’ tutti, sicuramente, la conoscerete.
A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima e che l’ha inchiodato su una sedia rotelle gli ha tolto la voglia di vivere.
Will, a parer mio, è sicuramente un personaggio dinamico. All’inizio è un po’ rude, prepotente e a volte anche presuntuoso.
Grazie alla presenza di Louisa, finalmente, riesce a godersi il presente, a cogliere l’attimo.
Nel momento in cui Clark, come ama chiamarla lui, sbarca nella casa dei Traynor, in quell’esatto istante, la loro vita muterà, e nessuno dei due se ne renderà conto.
«Aspetta. Solo un attimo»
«Stai bene?»
«Non voglio ancora rientrare. Semplicemente … desidero essere un uomo che è stato a un concerto con una ragazza vestita di rosso. Solo per qualche istante ancora.»
Secondo me queste battute posso riassumere il significato che Jojo Moyes voleva trasmetterci.
Louisa ha bisogno di Will, e Will ha bisogno di Louisa. E se ne renderanno conto.
Ma qualcosa si mette in mezzo a loro.
La Dignitas. ( di cui io non sapevo nemmeno l’esitenza, prima di leggere il romanzo).
Una storia d’amore che vi lascerà senza fiato, che va oltre i confini fisici, oltre il sesso e qualsiasi altra cosa.
Intensa e catturante, ipnotica.
L’abilità della scrittrice sta anche nel fatto che arrivati alle ultime dieci pagine ancora vi domanderete … ma come finisce?
Conteniamo gli spoiler.
Quindi correte tutti al cinema, ma prima nella libreria più vicina a casa vostra, per acquistare il romanzo!



3 commenti:

 

LIVING AMONG THE BOOKS PAGE Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang